L’azienda2018-06-07T14:30:52+00:00

Ecco come un artigiano sognatore è riuscito a trasformare la sua passione per il legno in un piccolo regno capace di resistere ai colpi della sfortuna e della Crisi

Benvenuto nella falegnameria Modolo!

Io sono Paolo e insieme a mia sorella Cristina mandiamo avanti l’azienda che fu di nostro padre. In questa pagina ti voglio raccontare della nostra passione per il legno. Oltre a questo comprenderai come in tutti questi anni molte aziende produttrici di mobili ci abbiano scelto come loro punto di riferimento.

Prima di fare tutto ciò permettimi di raccontarti come è nata la nostra azienda, che è a tutti gli effetti anche la nostra famiglia.

Tra poche righe capirai perché…

Tutto è cominciato da nostro papà Livio.

Papà aveva un sogno: poter creare qualcosa di unico nel quale lui e la famiglia potessero identificarsi.

Fu così che Livio divenne un vero e proprio artigiano.

Ricordo che le sue prime commesse furono un tavolo per una cucina e una cassapanca su misura commissionatagli da un vecchio amico.

Fu l’entrata in scena di nostro fratello maggiore Ruggero, appena 18enne, a dare la spinta e il supporto necessario per iniziare davvero questa avventura. Dando a Livio la certezza della continuità all’interno della famiglia. La sua mentalità era più giovane e creativa.

Al passo con i tempi.

Piano piano il lavoro di Modolo Livio cominciò a riscuotere consensi tra i rivenditori, tanto che riuscimmo a collaborare con diverse aziende del settore alle quali cominciammo a fornire pezzi per i loro mobili. Ricordo che la prima azienda ci commissionò delle gambe per panche e delle gambe per tavoli, a forma di clessidra.

Io e Cristina eravamo ancora studenti ed i veri motori dell’ impresa erano Livio, padre e anima creativa, e Ruggero, nostro fratello maggiore, amministratore estroverso e lungimirante.

Insieme i due si completavano alla perfezione. Nostro fratello voleva espandersi e puntare sulla produzione in serie, mentre papà era più conservatore ed esigeva una qualità di livello quasi artigianale. Il prodotto che usciva dalle loro divergenze era l’esatta sintesi di qualità artigianale ottenuta da un metodo industriale.

Questo aspetto veniva percepito e apprezzato dai clienti, tanto che in pochi anni il piccolo sogno di un falegname riuscì a diventare un punto di riferimento nel settore.

Ma andiamo con ordine.

Era la metà degli anni ottanta e fu proprio allora che Modolo decise di specializzarsi nel “curvo ovvero su una tipologia di mobili stondati che andavano molto di moda all’epoca, ma che poche aziende erano in grado di produrre.

Sfruttando questa unicità ci siamo allargati e, da un piccolo capannone in affitto, abbiamo deciso di comprare il terreno di un amico e di mettere le fondamenta di quello che è oggi “Modolo Srl”.

inaugurazione modolo srl sacile

C’era un frizzante ottimismo che solo chi ha vissuto in Nord-Est negli anni ottanta/novanta può capire fino in fondo.

Il sogno di nostro padre stava piano piano conquistando tutta la famiglia

Tutti erano impegnati per far crescere l’azienda e i risultati non tardarono ad arrivare.

Il numero di clienti aumentò progressivamente fino a richiederci una produzione che non potevamo sostenere.

Più gli ordini aumentavano e più noi ci attrezzavamo con macchinari, per eseguire più lavorazioni internamente. In questo modo potevamo garantire un servizio ottimale ai clienti, senza perdere di vista la qualità del prodotto.

Come ti ho già accennato prima, nostro padre era fortemente legato all’artigianalità. Anche quando nostro fratello maggiore lo convinse a convertire la produzione in serie, cercò sempre di mantenere un legame con il suo passato garantendo la qualità di ogni pannello che usciva dalla fabbrica.

“Modolo” è il nome e l’immagine della nostra famiglia, da sempre.

Ognuno di noi ha lasciato e lascerà un pezzettino di se stesso in questa azienda.

Io e mia sorella abbiamo sempre vissuto circondati dal profumo del legno appena tagliato; nostra madre, quando poteva, ci raggiungeva per potersi rendere utile disegnando le sagome o aiutando nella realizzazione dei pezzi.

Se da piccolo pensavo a dove mi sentivo veramente a casa era proprio con i miei familiari, immersi nell’aria densa del capannone dove venivano tagliati i pannelli.

Nostro padre, artigiano e sognatore, ci ha sempre abituato a saper fare le cose a mano prima di farle fare ad una macchina.

Una volta tutto quello che veniva venduto veniva fatto a mano, dalla sagomatura alla pulitura.

Questa nostra conoscenza del lavoro manuale ci ha aiutati a non perdere di vista la qualità di quello che facciamo e la cura speciale che riserviamo ai nostri clienti.

Modolo Bordatura manuale sul curvo

Questa cura maniacale per i dettagli ci è rimasta anche quando mio padre e mio fratello hanno deciso di impostare la produzione in termini più industriali.

All’epoca lavoravamo per un grosso cliente trainante, più alcuni clienti che ci garantivano una produzione costante. Nei mesi estivi eravamo costretti ad organizzare persino dei doppi turni.

Non c’era un singolo giorno dell’anno in cui non sapevamo cosa fare

A fronte di questa crescita costante abbiamo deciso di attrezzarci per rendere la nostra produzione il più efficiente possibile e cercare di eseguire tutti passaggi della filiera internamente. In questo modo potevamo comprare il pannello grezzo e farlo uscire dai nostri magazzini sotto forma di prodotto finito.

Svolgendo noi tutte le fasi della lavorazione non dovevamo dipendere da altre aziende e potevamo gestire le commesse dall’inizio alla fine, in modo da poter fornire tempistiche e prezzi certi ai nostri clienti.

Tutto andava per il verso giusto, le commesse venivano pagate regolarmente e le consegne venivano effettuate tempestivamente, insomma… le cose andavano alla grande!

Finché un giorno tutto cambiò per sempre…

I nostri affari sono andati a gonfie vele fino a metà anni 2000, quando la nostra famiglia, e quindi anche la nostra azienda, ha dovuto subire una disgrazia dopo l’altra.

Nel giro di 5 anni sia nostro padre che nostro fratello maggiore morirono disgraziatamente, lasciando un vuoto incolmabile nelle nostre vite.

Come avrai ormai capito anche l’azienda è parte integrante della famiglia e, proprio come un essere umano, incassò il colpo. Ma non si perse d’animo.

Per il cliente finale non cambiò nulla, ma gli equilibri interni furono completamente rivoluzionati dal momento che erano venute a mancare le due colonne portanti su cui faceva affidamento l’intera struttura della Modolo Srl.

Tutto questo succedeva nel 2007, poco prima che tutti venissero travolti dalla crisi finanziaria del 2008, anno in cui ci è letteralmente crollato il mondo addosso.

Come ti ho già accennato, all’epoca avevamo un grosso cliente trainante il quale ci garantiva entrate sicure, che a sua volta era fornitore di un’importante azienda commerciale inglese di grande distribuzione, simile a Ikea per intenderci, e che vendeva mobili non solo in Inghilterra, ma in mezzo mondo.

Nel 2008 questo grosso cliente è letteralmente esploso.

E inevitabilmente il suo fallimento ha colpito anche noi. La nostra produzione si è ridotta drasticamente. Siamo passati dal lavorare 20.000 pannelli al mese a poco meno della metà.

La  situazione non fu facile da superare, ma ancora una volta l’eredità professionale (e la voglia di andare sempre avanti!) ci è venuta in aiuto.

Io e mia sorella ci siamo dovuti reinventare cambiando tipologia di lavoro, abbiamo dovuto cambiare clienti e cercarne di nuovi.

Abbiamo deciso di tornare alle origini della nostra impresa ricominciando a costruire la struttura interna del mobile. Il tipo di lavoro standardizzato che avevamo affinato negli anni è pian piano sparito.

Fu un periodo difficile: in due anni avevamo diminuito la produzione del 60%.

Cercare nuovi clienti è stato un processo lungo e complicato: la crisi aveva colpito tutti. Tutti erano più o meno nella stessa situazione, probabilmente anche tu sai di cosa sto parlando…

Ma la nostra famiglia non è fatta di gente che si arrende tanto facilmente.

Io e mia sorella ci siamo guardati in faccia e abbiamo deciso che non potevamo stare a guardare mentre il lavoro della nostra famiglia veniva distrutto… Avevamo fatto una promessa a nostro padre e a nostro fratello maggiore: il loro sogno non sarebbe morto con loro.

Ci siamo rimboccati le maniche e siamo partiti con una nuova sfida! La produzione di pannelli per Arti, un’azienda che operava principalmente nel mercato russo, commercializzando camere e soggiorni.

Furono loro a contattarci. Sapevano che eravamo adeguatamente attrezzati e avevano urgente necessità di rimediare ad una commessa mancata da parte di un loro altro fornitore.

Era la nostra occasione!

Lavorammo il materiale con cura e nel giro di pochi giorni la loro merce era pronta per essere consegnata. Furono subito soddisfatti del risultato.

Fu un nuovo punto di partenza per la nostra azienda, sentivamo ancora di poter dare molto al settore e di poter costruire ancora legami importanti con i nostri partner.

Grazie alla collaborazione con Arti (l’attuale Prama) abbiamo conosciuto il responsabile di “CamelGroup”, un rivenditore italiano di cui probabilmente avrai sentito parlare. Abbiamo chiesto un colloquio con loro e dopo una visita in azienda di un loro responsabile abbiamo cominciato a collaborare anche con loro.

Siamo ripartiti insieme a Camel credendoci fortemente.

Non so esattamente cosa ci abbia dato la forza di metterci di nuovo in gioco, sarebbe stato più facile vendere l’azienda e dedicarci ad altro. Probabilmente è stata la nostra mentalità che ci ha aiutato a resistere: siamo imprenditori del Nord-Est, non siamo abituati a mollare.

Le macchine sono rimaste più o meno le stesse perché si tratta comunque di lavorazioni del legno che già potevamo fare prima. Siamo diventati più flessibili e abbiamo avuto l’opportunità di affinare le tecniche.

Con le nostre competenze sviluppate in ormai 30 anni di esperienza e dalla collaborazione con Camel, siamo riusciti ad attrarre altre aziende che hanno avuto fiducia in noi e che oggi ci considerano un elemento fondamentale della loro filiera.

Lo so cosa stai pensando:

“Ci sono molte altre aziende che lavorano il legno, cos’ha Modolo di diverso dalle altre?”

Ti rispondo subito. Leggendo la nostra storia ti sarai reso conto che la nostra famiglia, come l’azienda è nata LETTERALMENTE dal legno e dal sogno di mio padre.

I contorni della nostra azienda si confondono con quelli della nostra casa e i nostri partner finiscono sempre per diventare amici da trattare con rispetto, fiducia e lealtà.

Il nostro primo pensiero non sono mai stati i volumi di produzione, quanto piuttosto la soddisfazione VERA dei nostri clienti.

Competere sul prezzo con i nostri concorrenti non sarà MAI la nostra strategia primaria.

Noi preferiamo offrire LA PIÙ ALTA QUALITÀ ED IL MIGLIOR SERVIZIO al nostro partner in modo da poter essere sempre a sua disposizione qualora si dovessero verificare dei disguidi o degli errori.

Di conseguenza questo ci porta a NON essere i fornitori più economici sul mercato.

Lo sanno bene i nostri clienti.

Questo aspetto deve essere chiaro anche per te che stai leggendo e che magari potresti essere interessato a contattarci.

La nostra priorità è la qualità del servizio e dei prodotti che vendiamo.

Ti abbiamo voluto raccontare la nostra storia perché vogliamo semplicemente essere sicuri di farti capire quanta passione e quanta dedizione mettiamo nel nostro lavoro. Ogni giorno ci svegliamo con la voglia di continuare a dare vita al sogno di nostro padre e di nostro fratello.

I magazzini, i macchinari e i nostri operai sono la nostra casa.

Desideri conoscerci?

Contattaci allo 043470952 così potremo conoscerci, capire le tue esigenze e fissare un appuntamento qui in azienda per farti vedere come lavoriamo.

Per noi la “Modolo Srl” non è solo un’azienda… è un contenitore che racchiude in sé un pezzo di ogni membro della famiglia. Anche di quelli che non ci sono più.

Se deciderai di collaborare con noi possiamo assicurarti una cosa:

Il rapporto che instaureremo sarà basato sulla stabilità e sulla fiducia.

Per conoscere nel dettaglio ogni aspetto delle nostre lavorazioni ti consigliamo di andare a dare un’occhiata alla pagina dei SERVIZI in modo da constatare tu stesso IL PERCHÉ la Modolo è diversa da ogni fornitore tu abbia mai avuto fino ad oggi.

Per qualsiasi dubbio non esitare a contattarci allo 043470952 o a venire a trovarci direttamente in azienda, ci troverai con il sorriso pronti per una sana stretta di mano.

Paolo e Cristina Modolo